CHI SIAMO

Ueli Breitschmid era alla ricerca di miele quando ha saputo che la proprietà in cui era entrato era in vendita. Tutta la famiglia Breitschmid-Heiniger conosceva già molto bene la Sicilia: Erika e Ueli e le loro quattro figlie andarono lì regolarmente in vacanza. Fino ad ora hanno sempre affittato un appartamento, a volte qui, a volte lì. Ma come sarebbe avere una casa in Sicilia per sempre?

Nel 2002, solo poche settimane dopo queste vacanze, Ueli Breitschmid ha deciso di acquistare la Tenuta Palmeri. Da quel momento in poi, la famiglia ci è andato molte volte all’anno, non solo per le vacanze estive. E con loro: amici, parenti, ospiti.

 

Non fare nulla, nemmeno in vacanza, non era l’idea di Ueli Breitschmid. Aveva due piani:
Trasformare la Tenuta in una cantina biologica. Ben presto iniziò a piantare viti e altri ulivi.
Il suo secondo piano era di avviare un Thinktank con sede a Palmeri. In qualche modo era già un Thinktank: Molti ospiti, attivi nella medicina dentale e nelle professioni correlati, sono già state a Palmeri, hanno discusso, portato delle idee. Idee che sono divenuti progetti reali.

 

Il Thinktank è stato inaugurato in un atto ufficiale: con il sindaco Luca Cannata, il dott. Ulrich Randoll e il dott. Volker Jörger e tanti ospiti di Avola e della Svizzera. La Tenuta Palmeri ora ospita il primo Thinktank con appartamenti per le vacanze e una cantina biologica.

 

LA FAMIGLIA

Erika Breitschmid
Ueli Breitschmid
Christine Breitschmid
Nora Breitschmid
Laura Breitschmid
Carla Breitschmid
Erika Breitschmid
Ueli Breitschmid
Christine Breitschmid
Nora Breitschmid
Laura Breitschmid
Carla Breitschmid